Con D.M. 29 gennaio 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 6 febbraio, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha riscritto il calendario per le trasmissioni 2021, secondo il seguente schema:

  • le spese sostenute nel 2020 vanno trasmesse entro l’8 febbraio 2021;
  • le spese sostenute nel primo semestre 2021 andranno trasmesse entro il 31 luglio 2021;
  • le spese sostenute nel secondo semestre 2021 andranno trasmesse entro il 31 gennaio 2022;
  • dal 1° gennaio 2022 andranno trasmesse entro la fine del mese successivo.

La data dell’8 febbraio per la trasmissione delle spese 2020 era stata già fissata dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento 22 gennaio 2021. Inoltre, il nuovo decreto specifica che per la scadenza della trasmissione dei dati delle spese sanitarie e veterinarie, si fa riferimento alla data di pagamento dell’importo di cui al documento fiscale.

Opposizione all’utilizzo dei dati

Il nuovo decreto conferma anche le nuove date per esercitare l’opposizione all’utilizzo dei dati fissate nel provvedimento appena citato. Infatti, l’opposizione può essere effettuata:

  • dal 16 febbraio 2021 al 15 marzo 2021 per chi opta per l’accesso diretto al sistema TS;
  • dal 1° ottobre 2020 all’8 febbraio 2021, per chi sceglie di farlo mediante comunicazione all’Agenzia delle Entrate.